Google+ Followers

martedì 14 agosto 2012

Attenzione alle agenzie di traduzioni che utilizzano il metodo di archivizione icloud – anche i grandi ne denunciano gli enormi rischi





Steve Wozniak, inventore del PC e co-fondatore di Apple, fustiga la tecnologia «cloud» e prevede entro i prossimi cinque anni la comparsa di enormi problemi legati a questo nuovo metodo di archiviazione dei dati che tante agenzie di traduzioni utilizzano, vantandosene nelle loro proposte commerciali.
Wozniak ritiene, al contrario, che gli utenti cloud perderebbero di fatto la proprietà dei loro dati. In realtà, il «cloud storage» non è una pessima idea in se, ma è sicura solo come soluzione di back-up. Non deve rappresentare l'unica metodologia di gestione dati. Un validissimo esempio proviene da quanto è recentemente accaduto a Mat Honan, il cui account iCloud ha subito un attacco da parte di un hacker, che in pochi istanti si è impossessato di  tutti i dati iPhone, iPad e MacBook Air dello scrittore, estromettendolo irreparabilmente dal suo account remoto.

Per saperne di più su come l'agenzia di traduzione Traduzione-in gestisce i dati dei suoi clienti consultare :



Nessun commento: